15 Ottobre 2016

Federico Bartolomeo

mg_7360Ha cominciato a suonare con una vecchia Squier comprata a seconda mano da un
compagno di scuola dopo essersi invaghito del suono di quello strumento
sentendo un chitarrista che nemmeno conosceva (un certo Mark Knopfler).

Nel 2013 incontrò “Eugenio cassa da morto” il quale venne a conoscenza della
sua passione per il Rock.
Il tastierista pensò così di accostare i suoni corposi e potenti di stampo
Hetfieldiano della “Maleducata” (questo è il nome che il gruppo diede alla sua
ESP quando per la prima volta si presentò alle prove), ai suoni puliti e
melodici della chitarra di Andrea.
Con la sua ritmica, ora al gruppo non mancava più nulla…